Notizie dal mondo dilettantistico

2°CatLazio: Sporting Aniene, sconfitta alla prima di campionato

286
CAPUT ROMA XIV – SPORTING ANIENE 2-1
Il DPCM di oggi ci fa giocare e, nel contempo, ci chiude la strada per il futuro prossimo. Dalla mezzanotte di oggi non si giocherà più per almeno un mese. Allora ci si chiede: come si può giocare sapendo che solo 2 gare su 7 partite si disputano e che queste 2 sono le ultime per almeno un mese?
La LND Lazio avrebbe dovuto evitare questa situazione ma non lo ha fatto. E così si gioca una gara falsata dall’ansia di evitare contatti, con la paura di avere problemi di salute, con il pensiero rivolto alla vacuità delle scelte sportive attualmente poste in essere.
Lo Sporting Aniene si presenta con almeno 7 o 8 calciatori assenti per defezione dovuta alla necessità di evitare contagi che potessero incidere sul lavoro. Ma di questo la LND Lazio non si è fatta carico.
In relazione alla cronaca della gara, si inizia subito con il cd. “tiro della domenica”. Al 5° minuto, un tiro da centrocampo inteso a spazzare via la palla, permette al suo autore di insaccare la palla a fil di traversa con colpevole comportamento del nostro numero 1 che si fa trovare abbondantemente fuori dai pali.
Poi è una gara senza tinte forti. Al 35° minuto un tiro senza velleità da fuori area si insacca alle spalle del nostro estremo difensore per il momentaneo 2-0.
I leoni gialloblu premono un poco sull’acceleratore e, dopo alcune conclusioni per mettere a fuoco la porta avversaria, finalmente al 42° Fanone, su perfetto assist di Cipollone, insacca di testa avvicinandosi al suo obiettivo stagionale delle 100 reti con la maglia dello Sporting Aniene.
Il secondo tempo dovrebbe vedere i leoni gialloblu all’attacco della porta della squadra di casa ma i cambi effettuati non sortiscono gli effetti sperati. Solo l’ingresso di Viale, pur non in perfette condizioni fisiche, rinvigorisce l’asfittico centrocampo gialloblu. Ma, oltre una traversa presa su un lancio lungo da parte dei nostri, non c’è altro.
Al 82°, un fallo in area dello Sporting Aniene spinge il direttore di gara a decretare il rigore in favore della compagine di casa. Va sul dischetto il n. 7 locale che spara alto sulla traversa. Questa circostanza dovrebbe rinvigorire gli ospiti che, invece, oltre alle solite manovre farraginose e senza nerbo, non riesce a produrre altro.
Si chiude la prima gara di campionato con una sconfitta. Restiamo in attesa di sapere cosa accadrà ora. Avremo un mese per riflettere e per cercare di mettere a fuoco schemi e giocate che oggi sono mancate.