Notizie dal mondo dilettantistico

Sceglie la maglia 88, per ultras Verona è ´omaggio a Hitler´

558

I tifosi di estrema destra della Curva Sud del Verona hanno visto come “un omaggio a Hitler” la scelta del nuovo centrocampista polacco dell’Hellas, Mateusz Praszelik, di usare la maglia con il numero 88.

Perché l’88, negli ambienti neonazisti, rappresenta la ripetizione dell’ottava lettera dell’alfabeto, la H, nel rimando a ‘Heil Hitler’.

Ma la scelta del 21enne prelevato dal Legia Varsavia non c’entra nulla con le follie neonaziste.

Il giocatore avrebbe scelto l’88 perché in Polonia giocava con l’8 che a Verona è sulle spalle di Lazovic, Non potendo utilizzarlo Praszelik ha scelto di raddoppiare lo stesso numero, 88 – che del resto è stato scelto anche da Caicedo per la nuova maglia interista, e Pasalic all’Atalanta -. Ma a Verona, i pochi commenti rivolti a Praszelik da qualche ultras sui social – “Onore”, “Mi sei già simpatico” – sono riusciti ancora ad attirare i riflettori sulla tifoseria della Sud. Sulla vicenda nessun commento da parte del club. Il giocatore ha svolto in giornata il suo primo allenamento agli ordini del tecnico Igor Tudor. (ANSA).