Notizie dal mondo dilettantistico

Calciatore espulso trova spranga di ferro e tenta di colpire un avversario

844

A volte, ci sono situazioni che non si dovrebbero mai verificare su un campo di calcio, come accaduto in una partita di Terza Categoria Emilia Romagna. A San Polo, il calciatore della squadra di casa Mehdi Haj Kacem è stato espulso e, alla fine della partita, ha cercato di colpire un avversario con una spranga di ferro. La situazione è stata assurda, ma fortunatamente i compagni di squadra di Mehdi sono intervenuti e lo hanno fermato. Tuttavia, ciò non gli ha evitato una lunga squalifica fino alla fine del 2023. È importante sottolineare che atti di violenza come questo non devono mai essere tollerati sul campo di gioco.

La decisione del Giudice Sportivo: In base ai documenti ufficiali, il calciatore Haj Kacem Mehdi veniva espulso, al 49′ del secondo tempo, per doppia ammonizione. Al termine della partita, mentre la società avversaria stava rientrando nello spogliatoio, il medesimo calciatore Haj Kacem Mehdi cercava di colpire un avversario con una spranga di ferro; veniva fortunatamente fermato dai propri compagni di squadra, che gli impedivano di colpirlo. Nel proprio rapporto ufficiale, l’arbitro indica che era chiara l’intenzione di arrecare male fisico all’avversario. Rileva il Giudice Sportivo come detto comportamento sia del tutto incompatibile con lo spirito del gioco del calcio: il fatto che il calciatore precedentemente espulso sia andato a recuperare una spranga di ferro dimostra la premeditazione del gesto violento e non rileva, se non in minima parte, il fatto che i propri compagni di squadra abbiano impedito che il calciatore Haj Kacem Mehdi colpisse l’avversario. Ciò premesso, il Giudice Sportivo commina la squalifica al calciatore Haj Kacem Mehdi fino al 31 dicembre 2023.