Notizie dal mondo dilettantistico

Calciatore strappa la divisa all’arbitro: squalificato per due anni

411

Lo spiacevole episodio è avvenuto nel girone D della Seconda Categoria siciliana durante la partita tra l’Alkantara e il Città di Francavilla, che si è conclusa con il punteggio di 1-0 a favore dei padroni di casa.

Il giocatore del Città di Francavilla coinvolto è stato squalificato per due anni, come riportato dal comunicato ufficiale del Giudice Sportivo:

 

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA FINO AL 5/ 3/2026

GERBINO FEDERICO

(CITTA’ DI FRANCAVILLA)

 

 

 

Per avere spintonato con forza l’arbitro, provocando forte dolore ad una spalla ed alla schiena; nonché per avergli stretto con forza la mano, strappato la divisa, ed assunto contegno minaccioso nei confronti dello stesso, accerchiandolo con altri calciatori ed impedendogli il rientro nello spogliatoio, a fine gara.

Valutato che il comportamento sopra riportato, pur comportando una violazione del Codice di Giustizia Sportiva e costituendo un atto riprovevole e meritevole di adeguata sanzione, non rientra, tuttavia, tra quelli che determinano l’applicazione delle sanzioni previste dal C.U. n.49/A del 12/10/2022;

Che nella concreta fattispecie, infatti, NON si rinviene una condotta violenta secondo la definizione dell’art. 35 del C.G.S., che la individua in “ogni atto intenzionale diretto a produrre una lesione personale e che si concretizza in un’azione impetuosa e incontrollata, connotata da una volontaria aggressività, ivi compreso lo sputo, in occasione o durante la gara, nei confronti dell’ufficiale di gara.”

Pertanto, la sanzione irrogata NON va considerata ai fini dell’applicazione delle misure amministrative previste dal C.U. n. 49/A del 12/10/2022;