Notizie dal mondo dilettantistico

Colpisce l’arbitro con un pugno, squalificato fino al 2027!

626

Spiacevole fatto quello avvenuto sabato scorso durante la gara del girone H di Seconda Categoria marchigiana, tra Castoranese ed Acquaviva. Il match in questione infatti, è stato sospeso dal direttore di gara, dopo che un calciatore ospite lo avrebbe colpito a suo dire con un colpo alla nuca.
Un gesto sicuramente inqualificabile, ma ovviamente anche da approfondire, che il Giudice Sportivo ha punito con ben 4 anni di squalifica per il calciatore, che potrà tornare su un terreno di gioco solo nel 2027.
Si attende ora il reclamo della società dell’Acquaviva al fine di chiarire definitivamente lo svolgimento dei fatti.

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

gara del 14/ 1/2023 CASTORANESE – ACQUAVIVA CALCIO

Rilevato dal referto arbitrale che la gara in oggetto è stata definitivamente sospesa al minuto 21 del secondo tempo sul risultato di CASTORANESE 1 – ACQUAVIVA CALCIO 0 in quanto il direttore di gara non ravvisava le condizioni per portare a termine la stessa a seguito di una aggressione posta in essere nei suoi confronti dal calciatore A. E. della società ACQUAVIVA CALCIO che lo attingeva con un violento pugno alla nuca;

Successivamente, a causa delle lesioni subite, il direttore di gara s recava presso il P.S. dell’Ospedale di Fermo dove veniva dimesso con prognosi di giorni 5 s.c.;

Ritenuta la società ACQUAVIVA CALCIO responsabile oggettivamente del fatto violento che ha indotto l’arbitro a sospendere definitivamente la gara; Ritenuto altresì che l’episodio violento verificatosi in danno del direttore di gara consisteva in un’unica condotta non seguita da ulteriori comportamenti lesivi ed aggressivi del calciatore colpevole;

 

fonte: marcheingol.it