Notizie dal mondo dilettantistico

D/D: La Correggese cade sul campo della Sammaurese

773

Comunicato stampa della società Correggese: 

SAMMAURESE – CORREGGESE 2-0

SAMMAURESE: Adorni, Gurini, Bolognesi (49’ st Mantovani), Benedetti, Migani (24’ st Casadio), Gregorio, Gaiola, Scarponi (16’ st Lombardi), Merlonghi (47’ st Masini), Bonandi (33’ st Diop), Giannini. A disposizione: Golinucci, Sedioli, Misuraca, Zavatta. Allenatore: Protti.

CORREGGESE: Lugli, Rota, Riccò (27’ st De Santis), Roma (18’ st Pasquini), Mazzotti (12’ st Calì), Cavallari, Ba (25’ st Davighi), Manuzzi (37’ st Landini), Lucatti, Simoncelli, Damiano. A disposizione: Mora, Guglielmi, Galli, Galletti. Allenatore: Graziani.

Reti: 41’ pt Giannini, 9’ st Bonandi.

Arbitro: Cravotta di Città di Castello (Persighini – Donati).

Note: ammoniti: Bonandi (S), Ba, Simoncelli (C). Angoli: 4/1. Recupero: 1’ pt, 6’ st.

SAN MAURO PASCOLI, 26 settembre 2021. Cade in trasferta la Correggese nella seconda giornata di campionato, con la Sammaurese che tra la fine della prima frazione di gioco e l’inizio della ripresa chiudono di fatto la partita con le reti di Giannini al 41’ del primo tempo e Bonandi al 9’ del secondo. Grandi proteste da parte dei giocatori in campo e della panchina della Correggese per l’errore del primo assistente che assegna la rimessa laterale alla Sammaurese con il direttore di gara che l’aveva data in favore della Correggese.

E’ la squadra di mister Graziani a partire meglio, con i biancorossi che riescono a eludere bene la pressione dei romagnoli sfruttando al meglio il gioco sugli esterni, mancando però di concretezza in fase offensiva. La Correggese trova buoni spunti tra le linee di centrocampo e difesa della Sammaurese, ma negli ultimi trenta metri non riesce a essere incisiva. Il primo squillo è di Damiano che dalla sinistra serve male Lucatti al centro permettendo alla difesa di liberare l’area. La pressione della Correggese aumenta, con la squadra che crea i presupposti per il gol del vantaggio che però non arriva. I biancorossi arrivano bene nei pressi dell’area di rigore avversaria, ma non riescono mai a trovare lo spunto decisivo. E a trovare il vantaggio sono i padroni di casa, sostanzialmente alla prima azione pericolosa, con tante proteste dei giocatori della Correggese. Bonandi raddoppiato in marcatura sulla corsia di destra si porta il pallone fuori dal campo, il direttore di gara assegna la rimessa alla Correggese, il primo assistente alla Sammaurse con i giocatori di casa che prendono subito il pallone in mano rimettendolo in gioco velocemente e Bonandi trova Giannini in area di rigore che trafigge Lugli.

Nella ripresa la Correggese prova a cambiare disposizione tattica passando alla linea difensiva a quattro, con Roma che si alza a centrocampo e Simoncelli che va ad agire alle spalle delle punte. Dopo neanche 10’ però arriva il gol che taglia le gambe ai giocatori biancorossi e di fatto chiude la partita. Dopo un rimpallo al limite dell’area la sfera arriva sui piedi di Bonandi che dall’altezza del dischetto del rigore non ha problemi a trafiggere Lugli. Sotto di due gol la Correggese si riversa in avanti, con mister Graziani che manda in campo tutti i giocatori offensivi a propria disposizione, ma il gol che potrebbe riaprire la partita non arriva. L’occasione più ghiotta capita a Landini che dopo un rimpallo in area di rigore e a porta completamente sguarnita calcia a botta sicura, ma un difensore avversario con il corpo riesce ad opporsi. I biancorossi ci provano fino alla fine, ma al triplice fischio sono i padroni di casa ad esultare.

IL COMMENTO DELL’ALLENATORE

“Nel primo tempo abbiamo fatto una buona partita – ha affermato mister Graziani a fine gara – ma credo che l’errore del direttore di gara sul primo gol sia stato clamoroso, anche se noi dovevamo essere più attenti. Il secondo gol poi ci ha tagliato le gambe e non siamo riusciti a ripetere quanto di buono fatto nella prima parte di gara”. “Per il calcio che intendo io dobbiamo avere grande intensità – ha continuato il tecnico della Correggese – e in questo momento non abbiamo una condizione fisica ottimale, ma credo che sia normale così visto che la squadra ha svolto il primo allenamento insieme solo il 30 agosto e tutte le vicissitudini estive ci hanno condizionato. Sappiamo che dobbiamo allenarci giocando e non è semplice perché in palio ci sono i punti”. La Correggese ha solo un obiettivo per questa stagione: “Noi non possiamo pensare ad altro che alla salvezza – ha concluso mister Graziani – è il nostro unico obiettivo e dobbiamo volare molto molto bassi”.