Notizie dal mondo dilettantistico

D/H: Pollidori si ritira dal calcio giocato: “È arrivato il momento di fermarsi”

1.250

. . . .
 

Massimo Pollidori, difensore della Fidelis Andria, ha annunciato il suo ritiro dal calcio attraverso una commovente lettera condivisa sui social. Il difficile passo di dire addio è stato motivato dai persistenti dolori fisici che lo hanno limitato in campo. Nonostante questo, Pollidori si impegna a portare avanti i valori che hanno caratterizzato la sua carriera e a intraprendere una nuova fase della vita lontano dai campi da gioco. La sua esperienza ha segnato diverse tappe in vari campionati, rappresentando un punto di riferimento e un capitano orgoglioso per la sua amata Barletta e altre squadre, onorando sempre importanti valori nel corso degli anni di sacrifici.

“Amicizia, rispetto, impegno, sacrificio, lealtà… tutti valori che ti trasmette lo sport. Ed è proprio per questo che oggi sono qui a comunicare l’amara decisione di metter fine al mio lungo percorso da calciatore. Purtroppo, quando i “doloretti” prendono il sopravvento sulla tua voglia di continuare a dare il massimo, inizi a comprendere come forse sia arrivato il momento di fermarsi. Tutto questo, per me, è difficile da digerire: ma devo farlo. Ringrazio chi fino a ieri mi ha dato la possibilità di fare parte di un altro contesto importante, così come voglio ringraziare tutti i compagni di squadra avuti in questo lungo viaggio, tutti gli allenatori, i direttori, le società, i magazzinieri, gli staff medici e le figure che hanno fatto parte delle squadre che ho incontrato in questi anni. Un grazie speciale va naturalmente alla mia famiglia, che mi ha sempre supportato e sopportato… e, un grande grazie va a tutti i tifosi… Sono certo che avremo ancora l’occasione di rivederci per continuare a portare avanti questi valori. Viva la vita, viva lo sport”.