Notizie dal mondo dilettantistico

Euro 2024: Italia, convocazioni e infortuni per Luciano Spalletti

1.073

Luciano Spalletti: convocazioni e imprevisti

In vista delle cruciali sfide di qualificazione a Euro 2024 contro la Macedonia del Nord e l’Ucraina, il tecnico Luciano Spalletti aveva inizialmente convocato una squadra di 29 calciatori. Tuttavia, a causa di circostanze impreviste, quattro nomi sono stati cancellati dalla lista. Al momento, non sono stati chiamati sostituti aggiuntivi, ma c’è tempo fino a venerdì per effettuare eventuali ulteriori convocazioni.

Assenze significative: Locatelli e altri

Tra i giocatori costretti a rinunciare, spicca il nome del talentuoso giocatore juventino, Manuel Locatelli. Una presenza cruciale che, purtroppo, ha subito una lieve frattura, costringendolo a rimanere a Torino. La Juventus ha confermato l’infortunio attraverso un comunicato ufficiale, sottolineando la natura della lesione e il piano di recupero.

Infortuni che colpiscono la difesa

Domenica scorsa, nella presunta ultima partita di Garcia, Napoli-Empoli, il portiere Alex Meret non è sceso in campo a causa di un infortunio al polpaccio durante il riscaldamento. Spalletti, nonostante questa perdita, sembra non intenzionato a sostituire il portiere, avendo già a disposizione tre validi estremi difensori: Donnarumma, Vicario e Provedel.

Anche i problemi muscolari hanno colpito la difesa, con Davide Calabria e Rafael Toloi costretti a fermarsi a causa di infortuni. Calabria, reduce da un periodo di assenza, ha riportato un problema ai flessori, unendosi alla lista dei giocatori di Pioli con problemi fisici. Nel frattempo, il difensore italo-brasiliano Toloi lotta con i postumi di un infortunio al gemello della coscia riportato in Europa League giovedì scorso.

Conclusioni e prossimi passi

In sintesi, la squadra italiana si trova a fronteggiare sfide significative, sia sul campo che in termini di formazione a causa degli infortuni. Il focus ora è sul recupero e sulle decisioni tattiche che Spalletti dovrà prendere per affrontare le qualificazioni. Rimane da vedere se nuove convocazioni verranno effettuate prima della scadenza di venerdì.

 

. . . .