Notizie dal mondo dilettantistico

Riforma dello Sport: Come pagare i lavoratori non sportivi

873

. . . . .
 

Lunedì 4 settembre il tanto atteso decreto di modifica e integrazione dell’impianto normativo che riforma il mondo dello sport (d.lgs. n. 120/2023) è stato finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Nei prossimi giorni faremo alcuni approfondimenti sulle principali novità in vigore dal 05 settembre 2023. In questo contributo tratteremo la figura del segretario e in generale tutti i lavoratori che non rientrano come lavoratori sportivi.

La “riforma dello sport” mette in evidenza le seguenti figure:
1. Il Volontario ,
2. Il Lavoratore Sportivo distinto tra:
 Lavoratore sportivo dipendente
 Lavoratore Autonomo titolare di partita IVA
 Lavoro Autonomo nella forma di collaborazione coordinata e continuativa
3. Il Collaboratore coordinato e continuativo di tipo amministrativo gestionale
4. Il Lavoratore autonomo occasionale in regime ordinario
5. I Lavoratori dipendenti non sportivi.

Il Co.co.co amministrativo gestionali: figure non classificabili come lavoratori sportivi. Ad essi non si applica il limite delle 24 ore settimanali affinchè ci sia la presunzione di co.co.co. (come avviene per i co.co.co sportivi). Per essi vengono mantenute le medesime agevolazioni fiscali e previdenziali dei co.co.co. sportivi. Occorrerà però effettuare tutti gli adempimenti (comunicazione preventiva, LUL, cedolino paga, prospetto contributivo ecc.) attraverso i canali ordinari e con l’ausilio del consulente del lavoro.
Infatti, secondo la normativa attuale, a differenza di quelli dei lavoratori sportivi, per questi contratti
non ci sono semplificazioni in termini di comunicazioni e quant’altro da poter effettuare attraverso il RASD, a prescindere dal loro importo.
Inoltre si applica in tal caso l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (INAIL).


Non rientrano tra i co.co.co amministrativo gestionali coloro che forniscono attività di carattere
amministrativo-gestionale nell’ambito di una professione per il cui esercizio devono essere iscritti in appositi albi o elenchi tenuti dai rispettivi ordini professionali.

Si ricorda che sia i co.co.co sportivi che gli amministrativo gestionali godono della riduzione del 50% dell’imponile previdenziale. I dettagli applicativi sono contenuti nella circolare INPS 12 2023 che riporta le istruzioni per i versamenti contributivi degli iscritti alla Gestione separata INPS.
Le Prestazioni di lavoro occasionale: Ricorrendone i presupposti, le ASD/SSD, le FSN, le DSA, gli EPS, anche paralimpici, il CONI, il CIP e la società Sport e salute S.p.a. possono avvalersi di prestatori di lavoro occasionale, secondo la normativa vigente (secondo il regime ordinario).
Infine, rimarchiamo che è comunque possibile l’utilizzo di Lavoratori Subordinati o autonomi non sportivi soggetti alle regole ordinarie.

Come poter pagare quindi un eventuale segretario?
Con regolare contratto, come abbiamo visto sopra, come co.co.co amministrativo gestionali oppure se lo fa a titolo gratuito come volontario avendo la possibilità di rimborsare eventuali spese fino a 150€ mese, oppure con prestazione occasionale fino a 5000€/anno pagando la ritenuta d’acconto del 20%.

 

. . . .