Notizie dal mondo dilettantistico

Serie B: Dichiarazioni shock del presidente del Lecco. Giocatori e tecnici contro Di Nunno

428

La situazione in casa Lecco è tutt’altro che rosea; anzi, definirla “caotica” non sarebbe affatto esagerato, soprattutto dopo l’incontro con il Palermo e le dichiarazioni di Paolo Leonardo Di Nunno.

Il proprietario della squadra lombarda ha parlato ai microfoni di Ilovepalermocalcio al termine della partita contro i rosanero, senza mezzi termini.

Le sue parole potrebbero essere considerate eccessive: tanto che l’Associazione Italiana Calciatori (AIC) è intervenuta in difesa dei giocatori del Lecco, che hanno respinto con fermezza le accuse pesanti di “comportamenti sospetti”, soprattutto riguardo a eventuali combine.

Che cosa ha detto Di Nunno? Per riassumere: la partita tra Lecco e Palermo si è conclusa con la vittoria del Palermo per 1-0, grazie a una rete di Ionut Nedelcearu poco dopo la mezz’ora del primo tempo.

Durante l’intervista a “Ilovepalermocalcio“, Di Nunno non ha certo risparmiato critiche.

Il risultato non mi interessa più di tanto, perché ormai siamo destinati alla retrocessione. Ciò che mi preoccupa di più sono altri aspetti. Ancora oggi nel mondo del calcio ci sono manipolazioni e trucchi nelle partite, temo comportamenti sospetti da parte dei nostri giocatori. Mi auguro che venga controllato il cellulare di tutti“.

LA SITUAZIONE DEL LECCO IN SERIE B

Il debutto in Serie B del Lecco non è stato certo incoraggiante: la squadra lombarda ha cambiato più volte allenatore (da Luciano Foschi a Emiliano Bonazzoli fino ad Alfredo Aglietti) ed è attualmente ultima in classifica con 21 punti, a -9 dalla zona dei playout, occupata dall’ultimo posto dello Spezia.

 

Attraverso l’AIC, i giocatori del Lecco hanno diramato una nota ufficiale in replica a quanto espresso dal loro presidente: 

I Calciatori e i Tecnici tesserati per la società Calcio Lecco 1912 Srl esprimono il proprio sconcerto per le dichiarazioni rilasciate dal Presidente Paolo Leonardo Di Nunno dopo la partita disputata nella giornata di ieri – inizia così la nota diffusa dall’Assocalciatori -. Le sue affermazioni, riguardanti un presunto coinvolgimento dei tesserati in condotte illecite, sono semplicemente diffamatorie. Nessuno deve o dovrà mai mettere in dubbio il nostro impegno sul campo, la nostra lealtà e la nostra trasparenza”. 
“Respingiamo dunque fermamente le illazioni del Presidente, lesive della nostra reputazione, parole che gettano discredito sul lavoro svolto da ogni singolo membro della squadra e sull’immagine del nostro club nel suo complesso. Il nostro gruppo è unito e determinato per continuare, con il massimo impegno, a inseguire una salvezza che a molti sembra impossibile e per difendere l’onore della nostra squadra, della nostra città e dei nostri tifosi, certi di poter sempre onorare sul campo la maglia che indossiamo fino all’ultimo minuto”.

GRUPPO FACEBOOK ABRUZZO – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK BASILICATA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK CALABRIA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK CAMPANIA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK EMILIA ROMAGNA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK FRIULI VENEZIA GIULIA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK LAZIO – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK LIGURIA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK LOMBARDIA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK MARCHE – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK MOLISE – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK PIEMONTE – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK PUGLIA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK SARDEGNA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK SICILIA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK TOSCANA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK TRENTINO ALTO ADIGE – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK UMBRIA – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!

GRUPPO FACEBOOK VENETO – CLICCA QUI E ISCRIVITI!!!