Notizie dal mondo dilettantistico

Il calcio italiano piange la scomparsa di Aldo Bet

339

La FIGC e il presidente federale Gabriele Gravina si uniscono al cordoglio dei familiari di Aldo Bet, ex calciatore e allenatore italiano scomparso ieri a Varese all’età di 74 anni. Di ruolo stopper, cresciuto nelle giovanili dell’Inter, con cui diciottenne esordì in Serie A, nel 1968 fu acquistato dalla Roma di Helenio Herrera, dove rimase fino al 1973 collezionando 130 presenze e vincendo una Coppa Italia (’68-’69). Dopo una stagione al Verona si trasferì al Milan, disputando in sette stagioni 144 partite e vincendo un’altra Coppa Italia (’76-’77) e il decimo Scudetto della storia rossonera (’78-‘79), quello della Stella.

Due le presenze in Nazionale, entrambe nel 1971, nell’amichevole con la Spagna persa 2-1 a Cagliari e a Roma con l’Austria, in un match valido per le qualificazioni al Campionato Europeo terminato 2-2. Terminata la carriera da calciatore a Pozzuoli, si dedicò a quella di allenatore guidando Campania, Nola, Frattese e Savoia. Osservatore delle Nazionale, ha lavorato con Sacchi, Maldini, Zoff e Trapattoni. Ha fatto parte anche dello staff tecnico della Nazionale Under 21, vincendo nel 2004 il Campionato Europeo.

 

. . . .