Notizie dal mondo dilettantistico

UEFA: approvato nuovo format Nations League e qualificazioni Europei e Mondiali

658

Un nuovo format per la Nations League e le qualificazioni per Europei e Mondiali, il cambio di sede per la prossima Supercoppa Europea, l’assegnazione alla Slovacchia dell’Europeo Under 21 2025 e l’interruzione del protocollo ‘Return to Play’. Queste le decisioni prese dal Comitato Esecutivo UEFA che si è svolto oggi a Nyon e a cui ha partecipato anche il presidente della FIGC Gabriele Gravina.

Per quanto riguarda la Nations League, nella prossima edizione al via nel settembre del 2024 – oggi invece sono stati sorteggiati gli accoppiamenti delle Finals 2023 – sarà introdotto un turno a eliminazione diretta che si giocherà a marzo, creando così continuità tra la fase a gironi che si concluderà a novembre e le finali di giugno: ai quarti accederanno le vincenti e le seconde classificate dei gironi della Lega A. Le terze classificate dei gironi della Lega A e le seconde della Lega B, così come le terze classificate della Lega B e le seconde della Lega C giocheranno invece uno spareggio promozione/retrocessione.

Il nuovo formato delle qualificazioni per UEFA EURO e per la Coppa del Mondo FIFA sarà più consolidato, con squadre sorteggiate in 12 gironi da quattro o cinque squadre. Le squadre sorteggiate nei gironi da cinque inizieranno le qualificazioni a marzo o a giugno se saranno ancora in corsa nei quarti di Nations League o impegnate negli spareggi promozione/retrocessione. Le squadre sorteggiate nei gironi da quattro inizieranno invece il loro percorso a settembre. Le vincenti dei gironi delle qualificazioni europee si qualificheranno direttamente alla fase finale dell’Europeo o del Mondiale, mentre le seconde parteciperanno agli spareggi. Una descrizione visiva della modalità di qualificazione e ulteriori dettagli sul formato è disponibile cliccando qui.

Nessuna modifica è stata proposta per la fase finale dell’Europeo del 2024, che vedrà al via ancora 24 squadre. Il nuovo formato verrà implementato per le edizioni successive.

La Supercoppa Europea del 2023, inizialmente prevista a Kazan (Russia), si giocherà invece allo stadio Georgios Karaiskakis di Atene, mercoledì 16 agosto con calcio d’inizio alle 21. Sarà invece la Slovacchia a ospitare l’Europeo del 2021 del 2025.

A seguito dell’evoluzione della pandemia e degli attuali sviluppi generali, il Comitato Esecutivo UEFA ha infine deciso di interrompere l’applicazione del Protocollo UEFA Return to Play, continuando però a monitorare da vicino la situazione e, in caso di cambiamento significativo delle circostanze, proporre misure adeguate per garantire la sicurezza di tutti gli interessati e il regolare svolgimento delle competizioni.