Notizie dal mondo dilettantistico

EccPuglia: Città di Otranto, firma il nuovo allenatore

2.791

. . . . .

 

Il Città di Otranto riparte con Giuseppe Mosca in panchina.
La società biancazzurra presieduta da Giovanni Mazzeo ha deciso di puntare sull’esperto allenatore siciliano d’origine e trapiantato a Galatina per rimettere in positivo la stagione della compagine salentina nel girone B di Eccellenza pugliese.
Una scelta oculata e calibrata quella della dirigenza idruntina che ha scelto di affidare lo spogliatoio a un allenatore navigato.
Classe 1967, giovanili nel Bayern Monaco e una lunga carriera da attaccante importante in serie C, Galatina, Spezia, Giarre, Catania Triestina, Spal e Trapani tra le esperienze di maggiore rilievo, prima di iniziare l’avventura da allenatore.
Galatina vittoria in Promozione e secondo posto in Eccellenza, ancora massima serie regionale a Lucera, biennio a Copertino, ritorno a Galatina e Nardò. Ultima esperienza quella in serie D con il Fasano nella prima parte della stagione 2021/2022.
Di seguito le prime dichiarazioni del neo allenatore biancazzurro.
«Ho accettato la proposta dell’Otranto perché mi piacciono le sfide. Conosco da anni il presidente Mazzeo, dirigente tifoso e conoscitore di calcio. Qui c’è un ambiente sano nel quale potere dare il massimo.
Sono convinto che la squadra abbia le possibilità per tirarsi fuori dalla situazione attuale. C’è bisogno del massimo impegno da parte di tutti, è necessario lavorare duro durante ogni allenamento e dare ogni energia nel corso delle partite della domenica.
La voglia di sacrificarsi l’uno per l’altro e di fare blocco unico contro le difficoltà ci darà la forza per riemergere dalle difficoltà».
Mister Mosca ha già diretto il primo allenamento nel pomeriggio di ieri.
Accanto a lui in campo anche Andrea Panico nel ruolo di allenatore dei portieri.
Carriera importante in serie C e D, stagione con addosso la casacca giallorossa del Lecce nel 2003/2004, mister Panico è già stato in forza come tecnico dei portieri negli anni scorsi.

 

Comunicato della società sulla pagina Facebook ufficiale